Colle per modellismo, quali scegliere?

Il modellismo in quanto attività artigianale richiede molta pazienza, cura del dettaglio e i giusti strumenti tra cui la scelta della colla che è essenziale per assemblare le diverse parti che compongono il modellino. Sia che si ci si affacci al mondo del modellismo per hobby o che si sia dei professionisti, è necessario prima di iniziare il proprio lavoro non lasciarsi ingannare da offerte vantaggiose ma conoscere prima in dettaglio le caratteristiche di ogni tipologia di colla in base alle modalità di impiego.

Colla vinilica

Questa risulta essere forse la colla più conosciuta nell’ambito del fai da te. Si adatta a diversi tipi di materiali porosi come il legno e i tessuti e viene impiegata anche nei lavori di bricolage e artigianato. La sua consistenza è liquida e di colore bianco ma una volta asciugata tende a diventare trasparente e crea un’attaccatura gommosa tra i due pezzi che vengono incollati, inoltre può essere diluita con l’acqua e in questo modo viene utilizzata su materiali meno resistenti come ad esempio la cartapesta. Tra le varie tipologie di colle presenti in commercio risulta essere quella con l’odore meno sgradevole olte a non essere pericolosa, per questo motivo può essere adoperata anche dai bambini.

Colla alifatica

E’ un sostituto della colla vinilica ma è indirizzata ad un uso professionale in quanto rispetto alla prima è impermeabile e ha un tempo di asciugatura più rapido, impiegando un tempo medio di cinque minuti per un primo incollaggio. Viene utilizzata soprattutto su modellini costituiti da legno o cartone e permette una consistente aderenza anche su pezzi molto piccoli e così come la colla vinilica presenta un odore gradevole ma a differenza di quest’ultima che risulta bianca, la colla alifatica ha un colorito giallino, il che la rende maggiormente visibile nonostante la sua notevole resistenza una volta che si è indurita. Inoltre essa è carteggiabile e permette di aderire senza rischiare di danneggiare la saldatura.

Colle cianoacriliche

Questa tipologia è la più diffusa nel mercato indirizzato alle colle per modellismo in quanto si asciuga in poco tempo su diverse superfici, assicurando al tempo stesso una lunga tenuta che non macchia ma mantiene una colorazione trasparente. Il suo odore e la sua densità risultano essere particolarmente più forti rispetto ad una tradizionale colla vinilica, per questo motivo è consigliabile di maneggiare questo questo tipo di colla con attenzione utilizzando preferibilmente dei guanti in modo tale da non rischiare di creare reazioni avverse alla pelle o d’irritare le vie respiratorie; è quindi raccomandabile che non venga usata dai bambini senza la presenza di un adulto affianco.

Colla a bassa viscosità

Si tratta di un tipo di colla che rientra sotto il nome generico delle colle cianoacriliche, indirizzate a lavori di modellismo per valorizzare al massimo i dettagli e che funzionano tramite un adesivo che consente una presa rapida e con massima tenuta dell’incollaggio. E’ particolarmente adatta per i modellini di plastica in quanto si indurisce nel giro di tre secondi e garantisce una lunga durata; inoltre il beccucchio di precisione consente di erogare poco prodotto riducendo al minimo le sbavature e di conseguenza ideale per lavori di precisione come nel caso di un aeromodello.

Colla a media viscosità

Ha un adesivo cianoacrilico con un tempo di incollaggio maggiore rispetto alle colle a bassa viscosità in quanto impiega circa dieci secondi con una resistenza finale ottenuta dopo circa ventiquattro ore. Questo tipo di colla per modellismo viene impiegata soprattutto su parti metalliche come ottone, alpacca e bronzo e adatta per il modellismo ferroviario, permettendo di fissare il pietrisco alla base dei binari o per la massicciata ferroviaria, consentendo anche una leggera mobilità. Ha una consistenza semi-liquida che una volta asciugata risulta essere del tutto trasparente e l’adesivo in eccesso può essere rimosso facilmente, dopo il suo indurimento, con l’uso di un solvente per colla cianoacrilica.

Colla ad alta viscosità

Questo tipo di supercolla ha una presa lenta che si aggira intorno ai quarantacinque secondi, ideale per poter spostare in tempo i pezzi prima di trovare il giusto posizionamento. Viene utilizzata per materiali di tipo metallico, plastico ed in particolar modo per il legno, costituendo la giusta scelta per il modellismo navale, per sistemare i componenti più piccoli e poco maneggevoli e ottenendo come risultato finale un’ottimale tenuta.

Colla a caldo

La termocolla consiste nell’impiego di un utensile con la forma di una pistola al cui interno si inserisce uno stick di colla solida EVA. Una volta attaccata alla presa della corrente basta attendere pochi minuti affinché la pistola si riscaldi e la colla si fonda. Il suo tempo di asciugatura corrisponde a quello di raffreddamento che avviene nell’arco di due minuti circa. Può essere utilizzaro su differenti materiali per modellismo, a patto che le superfici siano completamente asciutte e sgrassate, come plastica, legno e cartone. L’unica pecca che è da tenere in considerazione è che la colla EVA si scioglie in presenza di sostanze solventi, rischiando di sporcarsi e rendere visibile la giunzione.